Dopo le biciclette elettriche, arrivano a Roma i primi 1.000 monopattini elettrici. Saranno disponibili a partire da oggi grazie al nuovo servizio di Helbiz.

Le innovative due ruote elettriche dell’azienda americana, leader in Italia per le sue soluzioni di smart mobility, sono state autorizzate da Roma Capitale in risposta al bando per la micro-mobilità pubblicato qualche settimana fa. A livello di equipaggiamento di sicurezza, limiti di velocità e funzionalità di localizzazione, Helbiz – una società americana con sede a New York fondata nel 2017 dall’italiano Salvatore Palella – ha risposto a pieno ai requisiti di conformità richiesti dalla manifestazione d’interesse di Roma Capitale, diventando la prima realtà in grado di portare in città un sistema di monopattini in sharing.

Il principio di funzionamento del servizio ricalca quello del bike sharing avviato con la bicicletta a pedalata assistita Greta: si scarica l’applicazione mobile gratuita di Helbiz (gratuita su smartphone Android e iOS), si localizza il mezzo più vicino e lo si sblocca mediante la scansione di un codice QR situato sul manubrio.

La tariffa è la medesima di quella applicata in tutte le città d’Italia: 1€ per lo sblocco iniziale + 0,15€ al minuto per la corsa. A ciò si aggiunge la possibilità di usufruire di una vantaggiosa tariffa flat – Helbiz UNLIMITED al costo di 29.99 euro al mese – che permette di effettuare un numero di corse giornaliere illimitato della durata di 30 minuti (a distanza di almeno 20 minuti l’una dall’altra) e l’accesso al sevizio anche da Telepass Pay con 30 minuti di corse gratuite.

“Roma riparte all’insegna della mobilità sostenibile. Diamo il benvenuto alla prima flotta di monopattini elettrici, grazie ai quali cittadini e turisti avranno a disposizione un servizio utile e innovativo. Promuoviamo così nuovi modelli di sharing e incentiviamo gli operatori privati a investire in un settore in forte crescita a livello internazionale. In questo periodo di grave emergenza le nostre abitudini sono cambiate e come Amministrazione stiamo promuovendo nuove scelte di mobilità. Roma cambia anche attraverso queste soluzioni innovative e a zero impatto ambientale”, dichiara la sindaca, Virginia Raggi.

“Grazie a questo servizio diamo una risposta concreta alla crescente domanda di mobilità attiva e sostenibile nella nostra città, un’esigenza emersa con ancor più forza in questa fase. I monopattini elettrici, che grazie alle ultime disposizioni governative possono circolare anche sulle ciclabili, rappresentano un’ottima soluzione per facilitare gli spostamenti, soprattutto sulle distanze più brevi. Un programma che si inserisce perfettamente con il piano straordinario di 150 chilometri di ciclabili transitorie previste per Roma”, aggiunge l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.

La consolidata presenza sul territorio romano grazie a Greta il servizio di e-bike sharing già avviato lo scorso novembre e l’esperienza maturata in più di 25 città nel mondo, consentono a Helbiz di essere immediatamente operativa sul territorio della Capitale, in una vasta area che, oltre al Centro Storico, comprende il Vaticano e i quartieri di Parioli/Pinciano, Flaminio, Trieste, Nomentano/Università, San Lorenzo, San Giovanni, Rione Prati, Trionfale/Medaglie d’Oro, Portuense, Marco Polo, Garbatella/Ostiense, Tor Marancia/Montagnola, Ardeatino, San Paolo/Marconi e Prati della Vittoria.

Inizialmente saranno circa un migliaio i monopattini pronti per essere noleggiati da residenti e turisti. Oltre alla fornitura dei mezzi, tutti di ultimissima generazione(Segway G30 Max), e della piattaforma tecnologica geolocalizzata, Helbiz si farà carico di gestire con personale appositamente formato tutta l’attività di ricarica, sanificazione, manutenzione e riposizionamento in strada, nel massimo rispetto del decoro urbano.

RAGGI SU FB – La sindaca Raggi sulla sua pagina facebook ha commentato: “Arrivano a Roma 1.000 monopattini elettrici, a disposizione di cittadini e turisti. Stamani abbiamo presentato il nuovo servizio di sharing di Helbiz, nella splendida cornice di Fontana di Trevi. È importante ripartire dalla bellezza della nostra città, puntando su nuove forme di mobilità dolce e sostenibile. Le imprese continuano a investire su Roma e lo fanno promuovendo nuovi modelli di mobilità. In questo modo riavviamo un circolo virtuoso che era stato messo in pausa durante il lockdown per l’emergenza coronavirus.

Il servizio di sharing sarà operativo all’interno di una vasta area della nostra città: dal Centro storico a Tor Marancia, San Paolo, Marconi, passando per quartieri come Parioli, Flaminio, Trionfale, Trieste, Nomentano, Prati e San Giovanni. Il funzionamento è semplice: tramite un’app gratuita si localizza il mezzo più vicino e attraverso la scansione di un codice QR sul manubrio si può sbloccare il monopattino e partire.

In questo periodo abbiamo cambiato le nostre abitudini e modificato la nostra routine quotidiana. Ora vogliamo favorire nuove scelte di mobilità per trasformare le difficoltà, che abbiamo dovuto affrontare in questi mesi, in punti di forza. Roma riparte anche così, attraverso soluzioni innovative e a zero impatto ambientale. Per questo serve l’impegno di tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here