“Oggi, nell’ambito della cabina di coordinamento dei due crateri sismici 2009-2016, sono stati approvati gli indirizzi programmatici del piano complementare al PNRR che riserva 1 miliardo e 780 milioni di euro ai territori colpiti dagli eventi sismici del 2009 e del 2016. 1 miliardo e 80 milioni sono destinati al miglioramento delle infrastrutture viarie, all’ammodernamento delle stazioni ferroviarie, alla riqualificazione urbana, all’efficientamento energetico degli edifici, alla mobilità e trasporto sostenibile, mentre 700 milioni sono destinati al rilancio economico e al sostegno alle imprese dei crateri”.

A scriverlo in una nota è l’Assessore regionale del Lazio con delega alle Politiche per la ricostruzione, Claudio Di Berardino.

“Esprimo grande apprezzamento – ha proseguito l’Assessore – per il lavoro svolto dalla struttura commissariale e di tutta la cabina di coordinamento integrata che, grazie a un impegno serrato e proficuo con il Ministero per le infrastrutture e la mobilità sostenibile, ha definito  un incremento delle risorse destinate alle infrastrutture viarie. Per il Lazio sono previsti interventi aggiuntivi sulla via Salaria e sulle strade di competenza dei comuni colpiti dal sisma del 2016, la realizzazione dell’impiantistica ad idrogeno sulla tratta che da Sulmona porta a Terni passando per Rieti, l’adeguamento tecnologico delle stazioni ferroviarie, il rafforzamento del servizio di trasporto pubblico locale. Saranno poi definiti gli interventi a sostegno dell’innovazione, del turismo e della cultura, della formazione e valorizzazione delle vocazioni territoriali.” ha concluso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here