Anche quest’anno Acea ha premiato gli studenti vincitori del progetto “GenerAzione Digitale”, promosso dalla multiutility in collaborazione con il Consorzio ELIS, per il programma di Alternanza Scuola Lavoro, dedicato alla formazione e all’orientamento dei giovani.

Alla presenza dell’Amministratore Delegato, Giuseppe Gola, e della Presidente Michaela Castelli, tre team ex aequo composti da dieci studenti, tutti collegati online, si sono aggiudicati il premio presentando lavori originali e innovativi, ispirati ai nuovi modelli di sviluppo sostenibile: il team Nefti con il progetto “Per un Tevere più utile”, per produrre energia elettrica usando l’acqua del fiume; gli studenti di ECOciqua che hanno creato una App e un sistema di ecoraccoglitori per una gestione smart dei rifiuti urbani; e il Rest@rt Team che ha studiato una mappatura delle colonnine elettriche, per rendere più efficiente il servizio di ricarica, e una moneta virtuale, il carbon point, per incentivare sia il riciclo della plastica che l’uso delle auto elettriche. Un riconoscimento speciale è andato al team “Scuola intelligente”, il cui progetto verrà realizzato da ACEA attuando le proposte degli studenti, tutte orientate a trasformare lo spazio scolastico in un luogo eco-sostenibile ed autosufficiente. Tra queste l’installazione di colonnine elettriche e pannelli solari, l’introduzione dell’uso di penne ricaricabili, di borracce ed erogatori di acqua per ridurre il consumo della plastica.

Il format di quest’anno, orientato proprio su “La tutela degli ecosistemi naturali in modo sostenibile ed innovativo”, si è articolato come una maratona creativa, la “Digital Creathon”, durante la quale gli studenti, supportati sia dai facilitatori del team ELIS che dai tecnici Acea esperti in sostenibilità, i Sustainability Ambassador, hanno sperimentato, in una formula totalmente digital, tutte le fasi del loro lavoro, sviluppando idee innovative e soluzioni creative.

480 gli studenti coinvolti, delle classi quarte e quinte di 12 istituti tecnico- professionali di Lazio, Umbria, Campania e Toscana, le principali quattro aree regionali in cui operano le società del gruppo Acea. I team, ciascuno di dieci allievi, erano composti da studenti provenienti da regioni e da contesti scolastici differenti in modo da stimolare un maggior scambio di esperienze e know-how.

La giuria interna, presieduta da Giovanni Papaleo, Chief Operating Officer del Gruppo Acea, ha sottolineato che “con questa iniziativa il Gruppo Acea intende promuovere nei territori in cui opera i valori della sostenibilità, favorendo la crescita di una nuova generazione di cittadini e professionisti più consapevoli e attenti ai temi ambientali”.

Per la conclusione dell’edizione 2021 di “GenerAzione Digitale”, infatti, è stata scelta una data che precede la Giornata Mondiale dell’Ambiente che, quest’anno, avrà come tema il “Ripristino degli Ecosistemi”. Una concomitanza che serve a ribadire l’impegno del Gruppo Acea in progetti che educano le nuove generazioni alla sostenibilità e alimentano quello scambio virtuoso tra scuola e azienda, tra creatività degli studenti e esperienze del contesto lavorativo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here