“Aiuti alle Imprese, fine dell’emergenza ancora lontana, La Lega chiede alla Regione Lazio la riprogrammazione della misura “Prontocassa” relativamente alle modalità dei rimborsi e al tasso di ammortamento. Serve un pacchetto di interventi più coraggioso per far fronte al protrarsi della crisi economica e sanitaria a partire da un allungamento del periodo di preammortamento pari al doppio relativamente al finanziamento di 10.000 euro erogato dalla Regione Lazio alle Pmi nei mesi successivi al primo lockdown. Questa prima urgente necessità è il frutto del lavoro tra il Dipartimento commercio della Lega che sta preparando una mozione sul tema da presentare alla Pisana e le associazioni di categoria con le quali c’è un confronto quotidiano”.

Così il responsabile del Dipartimento regionale Commercio della Lega, Davide Bordoni in una dichiarazione congiunta con i consiglieri regionali Orlando Tripodi, capogruppo in regione Lazio e il consigliere Pasquale Ciacciarelli membro della Commissione attività produttive della Lega.

“Il periodo di preammortamento di 12 mesi della misura denominata “Prontocassa” sembrava sufficiente ma il sistema delle Imprese e delle p.iva, come tutti sanno, è ancora in grande difficoltà. La nuova zona rossa nel Lazio e l’approssimarsi della scadenza della moratoria bancaria del Decreto Liquidità determinano di riflesso l’adeguamento degli aiuti in de minimis. Grazie all’azione costante e attenta della Lega – conclude la nota – vogliamo sollecitare la Regione Lazio a fare un altro passo avanti nella tutela e nel supporto alle micro, piccole e medie imprese del territorio che potrebbe consentire di salvare dall’esposizione bancaria gran parte del nostro tessuto economico, produttivo e professionale. Chiediamo un ulteriore anno di ammortamento per la restituzione dei prestiti erogati lo scorso anno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here