Ospedale Belcolle di Viterbo: per la prima volta è stato infatti eseguito un intervento con una tecnica molto delicata e innovativa in awake surgery con la paziente che è rimasta vigile durante l’operazione. Un intervento di neurochirurgia molto delicato e che richiede un enorme sforzo organizzativo multidisciplinare.

“Voglio ringraziare la Asl di Viterbo e tutta l’équipe non solo per l’intervento, ma per il grande lavoro di preparazione che ha visto il supporto psicologico della paziente nelle diverse fasi. La sanità pubblica nella nostra Regione è fatta anche di eccellenze” – parole di Alessio D’Amato, assessore alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria.