Ai nastri di partenza la nuova stagione del Teatro delle Muse, storica realtà in via Forlì 43 a Roma, diretta da Rino Santoro. Con lo slogan “La comicità di spessore. Napoli e non solo…”. Il direttore della compagnia stabile, Geppi Di Stasio, ha condotto la serata di presentazione con professionalità e ironia.

Primo spettacolo  in scena, dal 24 ottobre al 24 novembre, “Quattro quarti di nobiltà” con Wanda Pirol, Rino Santoro, Geppi Di Stasio per la regia dello stesso Di Stasio, e con Roberta Sanzò, a seguire dal 28 dicembre al 9 febbraio ancora l’amatissimo trio Wanda Pirol, Rino Santoro, Geppi Di Stasio in “Non è una tragedia – ovvero Edipo c’entra poco”, scritta e diretta dallo stesso Di Stasio. Dal 13 febbraio al 1 marzo sul palco la Compagnia dei Bardi con “Otello e Desdemona” regia di Mimmo Strati. Dal 5 al 22 arzo Geppi Di Stasio e Roberta Sanzò in “Lo Sciupafemmine”, di Nino Marino.

Torna Edoardo Guarnera dal 26 marzo al 5 aprile in “Lo strano paese dei  campanelli”, di Mariella Guarnera. Dal 16 aprile al 3 maggio gran finale con “Il Coraggio” con Wanda Pirol, Rino Santoro, Geppi Di Stasio, scritta e diretta dallo stesso Di Stasio, e con Roberta Sanzò. Una stagione ricca di comicità e risate, scelta dagli affezionati spettatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here