“Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha firmato il decreto di istituzione del Monumento naturale Valle Sant’Angelo, nel territorio del Comune di Morolo, in provincia di Frosinone. L’area tutelata ha una estensione di 139,637 ettari e ricade interamente nel Comune, includendo l’alta valle di fosso S. Angelo, due porzioni contigue delle valli Bauco e Civita e un’area che dalla Sorgente S. Antone arriva fino a Pietralunga, attraversando l’Eremo di S. Angelo e Rave la Patena.

Luoghi particolarmente importanti per i valori geomorfologici, idrogeologici e paesaggistici, nonché storici, per la presenza in particolare del santuario, e per la presenza di specie floristiche e faunistiche rare e di interesse conservazionistico. L’accessibilità alla valle è assicurata da due percorsi, uno inizia dal centro storico di Morolo, l’altro risale la valle dalla strada provinciale di accesso all’abitato, sino ad arrivare all’’Eremo S. Angelo, di antica formazione medioevale (VI secolo), che consta di un edificio esterno e della grotta aperta, oggetto di pellegrinaggio in un ambiente naturale suggestivo”.

 

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here