“Apprezziamo il cambiamento di toni del senatore Francesco Giro ma gli consigliamo di leggere bene le carte sgombrando la mente da pregiudizi. Detto questo crediamo che fare un tavolo istituzionale dove seggano presidente del Primo Municipio, sindaco di Roma (o un suo rappresentante) presidente di Regione (o un suo rappresentante), ministro Franceschini, parlamentari e le due controparti sia un buon modo per cercare di trovare una soluzione di mediazione onorevole per tutti ma soprattutto per salvare il Caffè Greco dalla chiusura. Quindi raccogliamo l’invito del sen. Francesco Giro e ci sediamo volentieri a questo tavolo”. Lo affermano in una nota Flavia Iozzi e Ing. Carlo Pellegrini, rispettivamente proprietaria e amministratore delegato dell’Antico Caffè Greco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here