Ennesima giornata di passione oggi per gli utenti romani della metro, a causa dell’incidente sulla linea B dove un anziano è morto dopo essersi gettato sui binari nella stazione Garbatella. Lo afferma il Codacons, che chiede a gran voce di adottare misure di sicurezza per evitare il ripetersi di casi analoghi.

“Sono troppi gli incidenti e i suicidi che si verificano presso le stazioni della metro capitolina – spiega il presidente Carlo Rienzi – Episodi tragici che possono essere evitati, e che hanno ripercussioni enormi per il servizio, interrotto per ore per gli accertamenti di rito. Per tale motivo e a tutela dell’incolumità dei passeggeri chiediamo di dotare le linee A e B della metro di barriere di sicurezza identiche a quelle installate sulla linea C e presso le stazioni metropolitane di altri paesi europei, barriere che si aprono solo dopo l’arrivo del treno e che impediscono ai passeggeri di finire accidentalmente o volontariamente sulle rotaie”.
“I romani sono stanchi di subire ripetutamente l’interruzione del servizio per episodi di suicidio che possono essere evitati grazie ad apposite barriere, e ci chiediamo quanto impiegheranno Comune ed Atac per attivarsi in tal senso ed evitare altre tragedie sulla metro della capitale”, conclude Rienzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here