“Appalti, niente blocco 40 miliardi di gare in atto”. Questa l’apertura odierna de Il Sole 24 Ore. La temuta paralisi per le continue revisioni delle regole non c’è stata. Il Cresme: +40% per i bandi trainati dalla vivacità del mercato nel Nord Italia. Ance: cresciuta la spesa dei Comuni, ma preoccupa il forte ritardo dell’Anas.

A pagina 2: “Appalti in ripresa, 40 miliardi in gara”. Euroconstruct. Il mercato europeo rallenta ma ancora a +2,3%. L’Italia pesa la metà della Germania: 175 miliardi contro 352.

Giorgio Santilli scrive: “Il bilancio 2019 del mercato degli appalti dice chiaramente che non c’è stato il blocco delle gare come avrebbero potuto far temere le numerose modifiche legislative del codice – a partire dal decreto sblocca cantieri – intervenute nel corso dell’anno. Al contrario, i dati dell’Osservatorio Cresme-Edilizia e Territorio evidenziano che la ripresa già in corso da un paio di anni ha avuto una brusca accelerazione con lavori e concessioni messi in gara per 39.970 milioni di euro e un incremento del 39,2% rispetto ai 28.717 milioni del 2018. Senza le concessioni di servizi, con riferimento quindi ai soli lavori,la crescita è ancora più marcata: si passa dai 18,7 miliardi del 2018 ai 28,3 del 2019 con un incremento del 50,7 per cento. In quest’ultimo conto il mese di dicembre ha fatto segnare un dato record con 6.098 milioni di euro messi in gara (…)”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here