“Stanno bene e asintomatici tutte le persone di origine egiziana ,straniera ,africana e egiziana che erano state messe in quarantena per 14 giorni in una caserma chiusa nella città di Matroha ,si tratta di 617 persone di cui 302 erano provenienti da Wuhan.
Rimane solo il paziente cinese contagiato ed isolato in Ospedale dopo la conferma delle analisi venerdì scorso. Siamo molto preoccupati di questa mancanza di comunicazione da parte dell’Oms in tempo e chiediamo di  coordinare tutte le informazioni a livello mondiale per evitare fughe di notizie allarmistiche. Ringraziamo i medici egiziani dell’UMEM per le notizie tempestive che ci forniscono da venerdì scorso. Inoltre ci informano i medici cinesi che è deceduto il direttore dell’ospedale di Wuhan. Contagiato da Coronavirus e sono morti nelle ultime settimane più di 120 tra medici e infermieri, di loro nessuno ne parla”. Così informa e dichiara Foad Aodi fondatore Amsi (Associazione medici di origine straniera in Italia) e dell’Umem (Unione medica euro Mediterranea) e membro del registro esperti Fnomceo che lancia l’appello Amsi e Umem alla Fnomceo e all’OMS: “Difendiamo i professionisti della sanità cinesi e di origine straniera e il diritto alla salute per tutti in Cina”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here