“L’appello dei presidi: scuole aperte il 4 dicembre”, titola stamattina il Corriere di Roma.

Mario Rusconi, rappresentante dei presidi del Lazio, prende posizione in merito all’ipotesi di riapertura delle scuole: “Il 4 dicembre riapriamo le scuole almeno tre giorni a settimana e nonostante tutte le difficoltà e i problemi che purtroppo non sono stati risolti: non possiamo essere lasciati sempre ultimi – spiega Rusconi -. Sappiamo che non ci sono novità sostanziali nell’organizzazione dei trasporti e delle Asl, altro tasto dolente che ha mandato in tilt il sistema, sappiamo anche che oltre il 75% delle superiori ha problemi di connessioni veloci – osserva –, però dico: i ragazzi chiusi in camera al mattino per seguire la didattica a distanza sono gli stessi che poi affolleranno i mezzi al pomeriggio se davvero si darà sfogo a questa follia delle feste di Natale? L’affollamento al pomeriggio è consentito?”.

L’altro argomento che “desta sconcerto” per Rusconi è quello delle cattedre ancora vacanti: “Diverse decine – denuncia -, chi viene chiamato dalle graduatorie provinciali rifiuta il posto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here