“Attività in perdita, stop a tasse di fine anno”. Così titola in prima pagina Il Sole 24 Ore. Sospensioni fiscali per le imprese fino a 50 milioni di fatturato e perdite al 33%. Rottamazione cartelle: allo studio del Governo anche il rinvio delle rate.

A pagina 2: “Nuovo stop alle tasse per le attività in perdita”. Verso il Cdm. Oggi il Ristori-Ter con aiuti alle nuove zone rosse e arancioni. Poi sospensioni fiscali per imprese fino a 50 milioni di fatturato e perdite al 33%. Lo stop riguarda anche gli acconti del 30 novembre. Allo studio il rinvio per le rate della rottamazione delle cartelle da cui il Fisco si attende 2,7 miliardi.

“Lo stop – si legge sul quotidiano economico – riguarderà le imprese fino a 50 milioni di fatturato con perdite di almeno il 33%. Queste misure dovrebbero trovare posto nel decreto Ristori-quater, in programma per la prossima settimana dopo lo scostamento e dopo il “ter” che potrebbe essere approvato già oggi con l’obiettivo di estendere gli aiuti alle nuove zone rosse e arancioni. (…) Per le attività in difficoltà, a novembre, accanto alle sospensioni di Iva e ritenute già decise con i decreti precedenti, interviene quindi anche lo stop agli acconti di novembre. Il rinvio investe poi il classico appuntamento di metà mese per l’Iva e le ritenute dei dipendenti. A cui si aggiunge la data del 27 dicembre, quando è previsto l’acconto dell’Iva 2020 (…).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here