“Oggi siamo in piazza del Campidoglio con le lavoratrici ed i lavoratori dei servizi ANAC e 060606 che protestano contro l’intenzione del nuovo gestore di applicare un contratto diverso da quello nazionale delle telecomunicazioni e che andrebbe ad incidere negativamente sui diritti e sugli stipendi dei lavoratori. Il personale dello 060606 merita un contratto corrispondente alla professionalità messa in campo. Nell’esprimere piena solidarietà ai lavoratori in sciopero, chiediamo di mettere uno stop agli ultimatum del nuovo committente. La giunta Raggi passi dalle promesse a vuoto ai fatti, ed intervenga per garantire la corretta applicazione contrattuale da parte del committente, adottando anche la misura straordinaria di prorogare di un mese della gestione in corso, così da permettere al Ministero del Lavoro di aprire un tavolo di concertazione con i sindacati e la società che ha vinto l’appalto. È evidente che con condizioni contrattuali peggiorative si avranno naturali ripercussioni sulla qualità del servizio. Abbiamo predisposto sulla vicenda una mozione urgente che porteremo in Assemblea capitolina”.  Così in una
nota i consiglieri del PD capitolino Valeria Baglio e Giovanni Zannola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here