“I mezzi Ama bruciano come gli autobus Atac. A Roma un autocarro compattatore Ama ha preso fuoco questa mattina in via Aurelia nella periferia della Capitale. Da quanto si apprende, l’autista di un mezzo della raccolta indifferenziata in transito ha visto uscire del fumo e ha dato l’allarme. È una nuova variante di flambus, anche se stavolta non è l’Atac ma un’altra partecipata capitolina”. Così Davide Bordoni coordinatore romano di Forza Italia e capogruppo in Assemblea Capitolina.

“Mezzi guasti, impianti insufficienti e la raccolta non è a pieno regime con i camion che devono portare nelle discariche e negli inceneritori delle altre regioni – continua Bordoni -. A questo si aggiungono le gravi lacune anche nel parco mezzi sia dei compattatori che negli autoveicoli in dotazione per il ritiro a domicilio. Del resto il parco è vetusto con un altissimo tasso di indisponibilità tra guasti e mancate manutenzioni. Mentre Raggi spera di trovare l’accordo a livello locale con Zingaretti, magari sulla base dell’Esecutivo che si sta formando, Roma affonda nei rifiuti e nell’emergenza”.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here