“Siamo al quinto e ultimo anno della consiliatura e l’annuncio del presidente Draghi di candidare la città di Roma ad ospitare l’Esposizione Universale del 2030 alle soglie del voto di ottobre dimostra che il Governo vuole davvero tornare ad investire nella Capitale. È giunto il momento di attuare cambiamenti importanti rispetto all’immobilismo di questi anni e di realizzare opere che rimarranno patrimonio dei cittadini romani”. Così il consigliere capitolino Davide Bordoni responsabile del Dipartimento regionale Commercio della Lega, candidato della Lega alle amministrative.
“Il M5S ha ceduto ai ‘no’ della Raggi e trattato l’amministrazione e il bilancio della Capitale al pari di tutti gli altri comuni mentre il PD ha pensato ai propri interessi di bottega invece che a quelli dei romani. Con l’Expo 2030 la città si avvia verso un percorso totalmente nuovo; un amministratore deve fare, fare bene nell’interesse della collettività; come Lega abbiamo un’idea ben precisa di come dovrebbe essere la Capitale. E’ il momento di scendere in campo idee che coinvolgono tutti, rimettere in moto l’economia, sbloccare gli investimenti e mettere in campo un piano straordinario per la città”, conclude Bordoni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here