“Dalla Regione Lazio un aiuto concreto alle donne vittime di violenza di genere: con il bando ‘Scelgo di Essere. Libera!’ l’impegno è quello di affiancare le sopravvissute, inserite nei percorsi di fuoriuscita dalla violenza certificati dai Centri regionali, in un progetto di formazione e creazione d’impresa, determinante per l’autonomia e la realizzazione personale”. E’ quanto scrive in una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini, in relazione al bando “Scelgo di Essere. Libera!” promosso dalla Regione Lazio attraverso Lazio Innova e in collaborazione con la fondazione no profit Global Thinking Foundation, che resterà aperto fino alle ore 13 del 18 gennaio 2021.
“Il sostegno delle istituzioni – aggiunge – è determinante per aiutare chi è vittima di abusi, fisici e psicologici, a riprendere in mano la propria vita e a ritrovare la fiducia nelle proprie capacità e nelle proprie forze. 
Le donne interessate – spiega Buschini – potranno candidarsi tramite i Centri antiviolenza che le hanno prese in carico, presentando una specifica idea di impresa che potrà essere elaborata anche in team. Verranno ammesse al percorso formativo un massimo di 60 partecipanti. Le candidate idonee parteciperanno a un laboratorio di impresa che riguarderà l’acquisizione di competenze utili per la crescita personale e lavorativa, per la realizzazione di un modello di gestione strategica, la pianificazione professionale e dei processi di gestione aziendale e infine la presentazione dell’idea di business nel corso di un evento finale, con la possibilità di trasformarla in un concreto progetto d’impresa. I primi otto progetti che si costituiranno in impresa entro 6 mesi dall’evento finale, potranno beneficiare di un premio in denaro ciascuno del valore di mille euro. Tutte le informazioni per il bando – conclude Buschini – sono disponibili sul sito di Lazio Innova (www.lazioinnova.it)”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here