Carlo Calenda, leader di Azione, esclude una sua candidatura a sindaco di Roma nel corso del programma Mezz’ora in più, su Rai 3:  “Io non mi candiderei a sindaco di Roma, non lo farei a meno che non si creasse un movimento liberal-democratico –  spiega Calenda -. Proporrei piuttosto un profilo come quello di Enrico Letta. E Rutelli poi è stato molto bravo. Ma non faccio altri nomi, che poi non porta bene. Ad ogni modo credo che Roma andrebbe commissariata”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here