Procedura per l’affidamento di un incarico libero professionale di medico competente e di sorveglianza sanitaria, ai sensi del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.. Invito rivolto alle società che aderiscono alla manifestazione di interesse.

La Camera di Commercio I.A.A. di Frosinone

Visto il Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, “ Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro” e le successive modifiche e integrazioni;

RENDE NOTO

che con Determinazione Dirigenziale n. 392 del 07/08/2018 intende procedere, nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza e proporzionalità, alla manifestazione di interesse finalizzata al conferimento, presso l’Ente camerale, di un incarico libero professionale di “Medico Competente e di sorveglianza sanitaria”, ai sensi e per l’applicazione delle disposizioni di cui agli artt. 25 e 41 del D. Lgs. 81/2008.

Il presente avviso è rivolto alle le società di professionisti, le società di consulenza ovvero le società che abbiano al loro interno almeno un referente in possesso dei requisiti di seguito indicati al successivo punto 2, ed è finalizzato esclusivamente a ricevere le manifestazione di interesse e non costituisce proposta contrattuale, non vincolando in alcun modo la CCIAA all’affidamento dell’incarico, la presente procedura potrà essere sospesa, revocata o annullata, in tutto o in parte, in qualsiasi fase della stessa, senza che i partecipanti abbiano per ciò nulla a pretendere.

1. Oggetto e obiettivi dell’incarico

Le prestazioni professionali oggetto del presente avviso sono definite dagli articoli 25 e 41 del D. Lgs. 81/2008 e comprendono le seguenti attività:

a) collaborare con il Segretario Generale, con i Dirigenti e con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione:

– alla valutazione dei rischi, anche ai fini della programmazione, ove necessario, della sorveglianza sanitaria

– alla predisposizione della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori

– all’attività di formazione e informazione nei confronti dei lavoratori, per la parte di competenza

– alla organizzazione del servizio di primo soccorso in relazione ai particolari tipi di lavorazione ed esposizione ed alle peculiari modalità organizzative del lavoro

– all’attuazione e valorizzazione di programmi volontari di «promozione della salute», secondo i principi della responsabilità sociale;

b) programmare ed effettuare la sorveglianza sanitaria di cui all’articolo 41, attraverso protocolli sanitari definiti in funzione dei rischi specifici e tenendo in considerazione gli indirizzi scientifici più avanzati. La sorveglianza sanitaria comprende:

– la visita medica preventiva intesa a constatare l’assenza di controindicazioni al lavoro a cui il lavoratore è destinato, al fine di valutare la sua idoneità alla mansione specifica;

– la visita medica periodica per controllare lo stato di salute dei lavoratori ed esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica. La periodicità di tali accertamenti è quella prevista all’art. 176, c.3, del D. Lgs. 81/2008;

– la visita medica su richiesta del lavoratore, qualora sia ritenuta dal Medico Competente correlata ai rischi professionali o alle condizioni di salute, suscettibili di peggioramento a causa dell’attività lavorativa svolta, al fine di esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica;

– la visita medica in occasione del cambio di mansione, onde verificare l’idoneità alla mansione specifica;

– la visita medica alla cessazione del rapporto di lavoro nei casi previsti dalla vigente normativa.

c) istituire, aggiornare e custodire, sotto la propria responsabilità, una cartella sanitaria e di rischio per ogni lavoratore sottoposto a sorveglianza sanitaria. Tale cartella è conservata con salvaguardia del segreto professionale e, salvo il tempo strettamente necessario per l’esecuzione della sorveglianza sanitaria e la trascrizione dei relativi risultati, presso il luogo di custodia concordato al momento della nomina del medico competente;

d) consegnare al Datore di Lavoro, alla cessazione dell’incarico, la documentazione sanitaria in suo possesso, nel rispetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196, e con salvaguardia del segreto professionale;

e) consegnare al lavoratore, alla cessazione del rapporto di lavoro, copia della cartella sanitaria e di rischio, fornendogli anche tutte le informazioni necessarie relative alla conservazione della medesima;

f) fornire informazioni ai lavoratori sul significato della sorveglianza sanitaria cui sono sottoposti e, nel caso di esposizione ad agenti con effetti a lungo termine, sulla necessità di sottoporsi ad accertamenti sanitari anche dopo la cessazione della attività che comporta l’esposizione a tali agenti. Fornisce altresì, a richiesta, informazioni analoghe al Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza;

g) informare ogni lavoratore interessato, dei risultati della sorveglianza sanitaria di cui all’articolo 41 e, a richiesta dello stesso, rilasciargli copia della documentazione sanitaria;

h) comunicare per iscritto, in occasione delle riunioni di cui all’articolo 35, al Datore di lavoro, al Responsabile del servizio di prevenzione protezione dai rischi ed al Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, i risultati anonimi collettivi della sorveglianza sanitaria effettuata e delle indicazioni sul significato di detti risultati ai fini della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori;

i) visitare gli ambienti di lavoro almeno una volta all’anno o a cadenza diversa da stabilire in base alla valutazione dei rischi; l’indicazione di una periodicità diversa dall’annuale deve essere comunicata al Datore di lavoro ai fini della sua annotazione nel documento di valutazione dei rischi;

l) partecipare alla programmazione del controllo dell’esposizione dei lavoratori, ai fini della valutazione del rischio e della sorveglianza sanitaria;

m) comunicare mediante autocertificazione il possesso dei titoli e dei requisiti di cui all’art. 38, comma 1, del D. Lgs. 81/2008 al Ministero della salute entro i termini previsti dalla vigente normativa.

L’attività di Medico Competente deve essere svolta secondo quanto previsto dall’art. 39 del D. Lgs. 81/2008.

2. Profilo richiesto del Medico competente

Laurea in Medicina e Chirurgia oltre al possesso di almeno uno dei seguenti titoli o requisiti previsti dall’art. 38, comma 1 del D. Lgs. 81/2008:

a) specializzazione in medicina del lavoro o in medicina preventiva dei lavoratori e psicotecnica;

b) docenza in medicina del lavoro o in medicina preventiva dei lavoratori e psicotecnica o in tossicologia industriale o in igiene industriale o in fisiologia e igiene del lavoro o in clinica del lavoro;

c) autorizzazione di cui all’articolo 55 del decreto legislativo 15 agosto 1991, n. 277;

d) specializzazione in igiene e medicina preventiva o in medicina legale.

Possono partecipare alla presente manifestazione di interesse le società di professionisti, le società di consulenza ovvero le società che abbiano al loro interno almeno un referente in possesso dei sopracitati requisiti, nonché una dichiarazione attestante l’insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto d’interesse con la Camera di Commercio, I.A.A. di Frosinone requisiti che devono essere posseduti alla data di presentazione di partecipazione alla manifestazione di interesse.

3. Durata dell’incarico

Un anno, dalla data di sottoscrizione del relativo contratto.

4. Prestazioni professionali richieste ed importo massimo del corrispettivo

Le prestazioni professionali enunciate al punto “Oggetto e obiettivi dell’incarico” del presente avviso sono riconducibili ai seguenti due principali campi di attività:

a) Attività connesse all’incarico di Medico Competente “in senso stretto” ;

b) Attività connesse alla sorveglianza sanitaria, che verranno remunerate in base al numero di visite effettivamente svolte. Per l’offerta, il ribasso andrà operato sul valore di riferimento di ciascuna tipologia, indicato di seguito:

– € 36,00 (omnicomprensivo di tutti gli oneri previdenziali e fiscali previsti dalle vigenti normative) per la visita medica generale e ergoftalmologica (preventiva, periodica, su richiesta del lavoratore, in occasione del cambio di mansioni ed alla cessazione del rapporto di lavoro se prevista) con rilascio di certificazione di idoneità specifica alla mansione, istituzione, compilazione e gestione della cartella sanitaria e del rischio predisposta per ogni lavoratore sottoposto a sorveglianza sanitaria, informazione ad ogni lavoratore dei risultati degli accertamenti sanitari svolti;

– € 20,00 per esami ematochimici.

Il numero presunto di visite mediche da effettuarsi per l’anno di vigenza del contratto è pari a 45, ma tale indicazione è suscettibile di variazione. In ogni caso, il compenso corrisposto sarà quello relativo a ciascuna visita effettuata secondo gli importi unitari indicati nell’offerta.

Si segnala che gli importi unitari proposti dovranno comunque essere comprensivi del costo per lo svolgimento delle attività di cui alla lettera a) del presente articolo.

In ogni caso, l’importo complessivo annuo non potrà comunque superare gli € 5.000,00, IVA ed oneri inclusi.

5. Luogo e modalità di svolgimento della prestazione

Le visite di sorveglianza saranno svolte presso le sedi dell’Ente a cura del Medico competente a cui verrà conferito l’incarico.

L’incarico verrà svolto dal Professionista, quale incaricato della persona giuridica affidataria, in piena autonomia, senza vincoli di subordinazione con l’Ente e senza obbligo di rispetto di alcun orario di lavoro, nel quadro, comunque, di un rapporto unitario e continuativo. Le prestazioni verranno svolte dal Professionista nel rispetto dell’obbligo di fedeltà di cui all’art. 2105 del Codice Civile e con l’esatta osservanza delle norme di cui al DPR 16 aprile 2013, n. 62 e del Codice di comportamento dell’Ente.

Il Professionista dovrà svolgere le attività in collaborazione con la struttura dell’Ente ed, in particolare, con l’Ufficio di Segreteria Generale.

6. Modalità e termini per la presentazione delle domande

I concorrenti potranno utilizzare il Modello “Allegato A Fac simile Manifestazione di interesse”, allegato al presente Avviso e reperibile sul sito della CCIAA al seguente indirizzo: http://www.fr.camcom.it/

A pena di inammissibilità, la documentazione sopra indicata dovrà essere trasmessa entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 30/08/2018, esclusivamente mediante Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo: cciaa@fr.legalmail.camcom.it

Non verranno prese in considerazione le manifestazioni di interesse:

– pervenute oltre il termine sopra indicato;

– prive dei documenti richiesti;

– prive della sottoscrizione e della copia del documento di identità in corso di validità;

– prive della dichiarazione attestante la mancanza di cause di incompatibilità, come sopra individuate.

Il rischio della tempestiva presentazione della domanda di partecipazione e delle dichiarazioni mediante PEC è a totale carico del mittente, il quale si assume qualsiasi rischio in caso di mancato o incompleto inserimento della dichiarazione e della documentazione richiesta dal presente avviso, dovuto, a mero titolo esemplificativo e non esaustivo, a malfunzionamenti degli strumenti telematici utilizzati, a difficoltà di connessione e trasmissione, a lentezza dei collegamenti, o a qualsiasi altro motivo, restando esclusa qualsivoglia responsabilità della CCIAA ove per ritardi o disguidi tecnici o di altra natura, ovvero per qualsiasi motivo, la documentazione non pervenga in maniera corretta nel termine stabilito.

Si richiama l’attenzione dei concorrenti sulla circostanza per cui nell’istanza di candidatura, pena l’esclusione, non dovrà essere contenuta alcuna indicazione relativa ai contenuti dell’offerta economica.

7. Selezione delle manifestazioni di interesse

I soggetti selezionati verranno invitati con apposita lettera d’invito contenente elementi maggiormente dettagliati in merito al successivo svolgimento della procedura e alla stipulazione del contratto.

Nel caso di presentazione di una sola manifestazione di interesse o di un solo operatore economico che sia in possesso degli occorrenti requisiti, la CCIAA si riserva la facoltà di procedere alle ulteriori fasi della procedura di affidamento con l’unico operatore concorrente partecipante.

Gli operatori economici esclusi dalla successiva fase di affidamento sulla base dei criteri sopra indicati non avranno diritto ad avanzare pretese in ordine ad eventuali risarcimenti, indennizzi e/o rimborsi di qualsiasi tipo e natura.

Il Responsabile del procedimento è il Dr. Giuseppe Valeri.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare i nostri uffici: tel. 0775.2751, fax 0775.270442; email:

info@fr.camcom.it

La Camera di Commercio si riserva di verificare la veridicità di quanto dichiarato o prodotto ai fini della presente procedura, ai sensi e per gli effetti previsti dal D.P.R. n. 445/2000. Qualora dal controllo dovesse emergere la non veridicità di quanto dichiarato o prodotto, il concorrente incorrerà nelle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, con conseguente revoca dell’incarico eventualmente affidato e decadenza da tutti i benefici eventualmente conseguiti sulla base della dichiarazione non veritiera.

8 – Pubblicità

La presente manifestazione di interesse è pubblicata sul sito Web dell’Ente (www.fr.camcom.it).

9 – Riserva

La Camera si riserva la facoltà di prorogare, sospendere o revocare la presente manifestazione di interesse, qualora ne rilevasse l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.

10 – Tutela della Privacy

Ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003 e s.m.i. il trattamento dei dati contenuti nelle domande, finalizzato alla gestione della presente procedura, avverrà con utilizzo di procedure informatiche e di archiviazione cartacea dei relativi atti.

Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini dello svolgimento della selezione.

Allegato A Manifestazione di interesse.

Il Dirigente dell’Area Anagrafica Certificativa

Dr. Domenico Spagnoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here