“Virginia Raggi certifica il fallimento del suo “piano rom” varato nel 2017 con un bando di gara da oltre 2 milioni per spostare gli ospiti dei campi della Capitale negli altri territori del Lazio e di fatto scaricando tutte le problematiche del tema alle altre province del Lazio, in particolare nella zona della Tuscia. Secondo i piani della Raggi, i rom ospiti dei campi di Castel Romano, Monachina e La Barbuta andranno trasferiti in altri territori laziali che non hanno nulla a che vedere con le dinamiche romane ed hanno altri problemi da affrontare. Invece di spostare i problemi in altre zone in vista delle prossime elezioni, Raggi si prenda la responsabilità di non aver offerto una soluzione adeguata per l’annosa questione ed ammetta la sua incapacità anche su questo fronte”.
Lo dichiara in una nota il Senatore della Lega, Umberto Fusco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here