L’Amministrazione Capitolina garantirà la continuità dei servizi sociali erogati sia a livello centrale sia a livello municipale, prevedendo le risorse necessarie affinché nessun servizio venga interrotto.

 

Lo stato delle risorse è stato condiviso oggi nel corso di una riunione tenuta in videocall tra il Gabinetto della Sindaca, la Ragioneria Generale, l’Assessorato al Bilancio, l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Veronica Mammì, i Direttori dei Dipartimenti Scuola e Sociale di Roma Capitale e i rappresentanti delle sigle sindacali e delle centrali cooperative.

 

Abbiamo tenuto a fare subito chiarezza in merito ad alcuni timori circolati in merito alla continuità di importanti servizi sociali territoriali. Come Amministrazione non ci siamo mai sottratti al confronto e lo testimoniano i numerosi e costanti incontri che abbiamo tenuto in questi mesi con le persone presenti anche oggi in videocall e grazie ai quali abbiamo portato a segno importanti risultati per la città”, dichiara l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì.

 

Come sempre avvenuto in questi anni, Roma Capitale sostiene i servizi per i soggetti più fragili, sia con il bilancio di previsione 2021 che con successivi stanziamenti che dovessero rendersi necessari nel corso dell’anno. Oggi i nostri uffici hanno chiarito che l’allarme sui tagli è del tutto infondato: diffondere numeri in modo improprio, confondendo le cifre ad arte, non fa bene ai cittadini e serve solo a confonderli. Ribadisco che garantiamo gli stessi livelli di spesa per i servizi sociali erogati dal Dipartimento e dai Municipi nel 2020. Continueremo a monitorare le esigenze delle strutture centrali e territoriali per assicurare l’assistenza a tutti coloro che ne hanno bisogno. Visto anche il periodo di emergenza che stiamo vivendo, questo non è il momento di sterili polemiche politiche: bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare per i cittadini più in difficoltà”, afferma l’assessore al Bilancio Gianni Lemmetti.

 

Accogliendo la segnalazione di alcune disomogeneità riscontrate dalle centrali cooperative nei tempi di pagamento e nella rimodulazione dei servizi a causa dell’emergenza sanitaria da parte dei diversi Municipi, il Campidoglio invierà una circolare per richiamare le strutture territoriali al rispetto delle tempistiche previste per la liquidazione e la rimodulazione dei servizi.

 

L’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale ha tenuto in questi mesi una serie di incontri finalizzati al coordinamento con tutti gli attori coinvolti nell’assistenza domiciliare e nell’assistenza educativa e scolastica territoriale, servizi di gestione diretta da parte dei singoli Municipi.

 

Le azioni che abbiamo portato avanti a livello centrale in questi mesi hanno avuto proprio l’obiettivo di sostenere il dialogo e la massima rimodulazione possibile dei servizi in base alla normativa e alle prescrizioni di prevenzione sanitaria vigenti. In questi mesi non abbiamo mai fatto venire meno l’impegno e continueremo così”, conclude l’assessora Mammì.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here