La Giunta Capitolina ha approvato il progetto di Bilancio di previsione 2020-2022 di Roma Capitale, che ora verrà sottoposto alla discussione dell’Assemblea Capitolina per l’approvazione entro i termini previsti dalla normativa.

Il provvedimento prevede una spesa corrente per l’anno 2020 di oltre 5 miliardi di euro, in aumento di 180 milioni rispetto al previsionale del 2019. La spesa per investimenti e per opere pubbliche nei prossimi tre anni si attesta invece a 1 miliardo e 214 milioni di euro, di cui circa 310 milioni solo ai Municipi.

È lo ‘Sblocca Roma 2020’ – dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggiperché porta la città nel nuovo decennio con i conti in ordine e con le risorse necessarie a garantire i servizi sociali a tutti i cittadini e lo sviluppo urbano dei territori. Questo bilancio è l’ulteriore importante tappa di un percorso che abbiamo iniziato tre anni fa e che ha riportato a Roma la legalità, grazie al rispetto delle scadenze, alla programmazione della spesa e alla sostenibilità degli investimenti. I romani non sentono più parlare di ‘conti in rosso’, come quelli che abbiamo ereditato dal passato. La correttezza dei bilanci è il presupposto fondamentale per far ripartire gli investimenti, rendere la città più vivibile e attenta ai più deboli e non lasciare ulteriori debiti ai nostri figli.

Quest’anno abbiamo deciso di destinare una parte rilevante delle risorse ai Municipi – aggiunge Raggi – e alla spesa per il sociale: è un modo per essere più vicini ai cittadini e ai loro bisogni. Ma non trascuriamo le infrastrutture, i trasporti, la manutenzione di strade, scuole e verde. Con un’importante novità: le opere inserite nel Piano Investimenti rispettano i livelli di progettazione necessari per legge a garantire una maggiore tempestività nella loro realizzazione”.

Il Bilancio di previsione 2020-2022 si caratterizza per un piano di investimenti ancora più ‘forte’ – afferma l’assessore al Bilancio e al Coordinamento strategico delle Partecipate, Gianni Lemmettiche stanzia 1 miliardo e 214 milioni, di cui 309 milioni di euro vanno ai Municipi per interventi di manutenzione straordinaria delle scuole e delle strade. L’inserimento delle opere e l’assegnazione dei fondi rispetta il criterio normativo del livello primario di progettazione che tutela la fattibilità dell’opera. Continuiamo a rispettare le scadenze normative, che sono indispensabili per programmare la spesa, contemperare le esigenze di equilibrio finanziario con quelle di mantenimento e potenziamento dei servizi. Con la rigorosa osservanza dei principi contabili andiamo verso una maggiore velocità ed esecutività nella messa in atto degli interventi”.

Il progetto di Bilancio verrà ora sottoposto al parere dei Municipi e poi agli organi dell’Assemblea Capitolina, a partire dalla commissione competente: durante l’iter d’aula potranno essere proposti eventuali emendamenti dalla stessa Giunta e dai consiglieri comunali.

I NUMERI DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022

Il progetto di Bilancio di previsione registra per il 2020 una spesa corrente di 5.014.989.660,20. Tra le voci più rilevanti, gli stanziamenti per il Dipartimento Politiche sociali (circa 225 milioni di euro) e per i servizi sociali, scolastici e di manutenzione urbana erogati sul territorio dai Municipi (303 milioni).

Il Piano degli investimenti 2020-2022 ammonta a 1.214.228.636,84 euro.

Lo stanziamento più rilevante riguarda la mobilità e i trasporti, a cui vengono assegnati oltre 690 milioni di euro in tre anni.

Tra gli interventi principali si segnalano: manutenzione straordinaria delle metro A e B (235 milioni), realizzazione della Metro C (216 milioni), l’acquisto di 2 treni per la metro A e 12 per la metro B (121 milioni), manutenzione tram (20 milioni), nuovi impianti semaforici e attraversamenti pedonali luminosi (9,5 milioni), nuove piste ciclabili (8,8 milioni), l’acquisto di autobus nel 2020 (5,9 milioni), interventi relativi alla mobilità nel quartiere di Tor Bella Monaca (3 milioni), corsie preferenziali (2 milioni).

Alla manutenzione straordinaria delle strade di grande viabilità di competenza del Campidoglio vengono destinati oltre 120 milioni di euro nel triennio.

Tra gli interventi più importanti si segnalano: via Isacco Newton nel quartiere Portuense (5,7 milioni), via Salaria (4,8 milioni), via di Tor Bella Monaca (4,5 milioni), via Cristoforo Colombo (3,8 milioni), via di Tor Tre Teste (2,5 milioni), via dei Prati Fiscali (2,5 milioni), via Ostiense (2,5 milioni), viale Aventino (2 milioni), via del Corso (2 milioni), via di Torre Spaccata (1,5 milioni)

Nell’ottica di potenziare le funzioni decentrate delle strutture territoriali, per i Municipi vengono previsti circa 310 milioni di euro in tre anni (più del triplo rispetto ai 90 milioni stanziati nel precedente piano triennale) per investimenti e opere pubbliche di loro competenza: manutenzione straordinaria e adeguamento normativo di edifici scolastici, eliminazione di barriere architettoniche, riqualificazione di strade e piazze, marciapiedi, aree verdi e piantumazione di nuovi alberi, ristrutturazione dei mercati, biblioteche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here