La Repubblica di Roma apre così la sua edizione odierna: “Bingo in Campidoglio via a 800 assunzioni”. Quota 100 svuota gli uffici. Pronta un’infornata di impiegati: dagli storici dell’arte ai dietisti.

A pagina 2: “Comune, pronta l’infornata in arrivo 816 assunzioni”. Impiegati, archeologi, esperti in lavori pubbici e anche due dietisti: la giunta prepara l’atto per frenare l’esodo di personale dovuto a Quota 100. Così sarà possibile finanziare i nuovi innesti.

La delibera è pronta, manca solo la firma della sindaca Virginia Raggi – scrive Lorenzo D’Albergo sulle pagine del quotidiano -. Poi il Campidoglio potrà assumere 816 dipendenti. Senza neanche dover aprire troppo i cordoni della sua borsa. A finanziare la manovra saranno indirettamente i prepensionamenti Quota 100. Un’emorragia di personale che per il Campidoglio in realtà si è rivelata un jolly: le centinaia di uscite previste libereranno le risorse economiche necessarie a sostenere i nuovi innesti. Ingressi che verranno ratificati prima dell’estate, nei giorni caldi del voto per le europee.

Le qualifiche dei nuovi assunti:

Archeologo (4), Storico dell’Arte (5), Geologo (3), Dietista (2), Esperto normativa lavori pubblici (12), Funzionario processi di comunicazione (5), Funzionario biblioteche (18), Ingegnere (35), Statistico (3). Totali D: 86

Istruttore amministrativo (515), Istruttore economico (160), Istruttore servizi culturali (55). Totali C: 730

Totali C+D: 816

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here