In relazione a quanto riportato su alcuni organi di informazione, si ricorda che il Corpo della Polizia Locale è stato rafforzato con un’operazione senza precedenti che ha portato a circa 1.300 assunzioni. Allo stesso tempo è stato assicurato un notevole abbassamento dell’età media.

 

Le prove fisiche presenti nel concorso appena bandito non rappresentano una peculiarità di Roma Capitale. Si tratta di prove previste dalla normativa nazionale. Del tutto falso quindi che si tratti di una misura per “dichiarare guerra alle taglie forti”, come riportato oggi dal quotidiano il Messaggero. Le prove fisiche, previste appunto su scala nazionale, sono coerenti con l’evoluzione della figura e delle funzioni dell’agente di Polizia Locale, sempre più impegnato a garantire servizi di sicurezza in strada.

 

Voglio ringraziare tutte le persone che si stanno candidando al concorso di Roma Capitale per la Polizia Locale. Dopo le 1.300 assunzioni già effettuate prosegue con forza il percorso di programmazione strategica per rinvigorire la Polizia Locale, pilastro fondamentale della nostra città“, sottolinea la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here