“La Casa Internazionale Delle Donne di Roma è di nuovo sotto attacco. Dopo un lungo processo di interlocuzione e di contrattazione che tutte speravamo potesse portare a una soluzione ragionevole, assistiamo a una brutta battuta di arresto”. Lo dichiara Giovanna Pugliese, Assessora alle Pari Opportunità e Turismo della Regione Lazio.

“In diverse occasioni – continua l’Assessora – le donne di questa città, e non solo, hanno alzato la voce per la difesa della Casa, un luogo simbolico per la storia del femminismo di questo Paese, che ogni giorno rappresenta uno spazio di libertà del pensiero e della cultura delle donne, che ospita appuntamenti culturali gratuiti rendendo questa città più aperta e viva. Un luogo dove ogni giorno si lavora per contrastare la violenza maschile contro le donne, dove vengono offerti servizi gratuiti, dove nessuna viene lasciata indietro”.

Conclude Giovanna Pugliese: “con l’elaborazione di un modello di indicatori per la valutazione economica dei servizi, realizzato in collaborazione con ASviS, la Regione Lazio ha offerto uno strumento di valutazione dell’impatto sociale del lavoro intenso e capillare che la Casa internazionale delle donne di Roma svolge sul nostro territorio, uno strumento che dimostra come il patrimonio che la Casa delle donne propone in termini culturali e di servizi, ha un valore ben superiore rispetto al debito teoricamente accumulato. I luoghi delle donne sono ancora sotto attacco. È inaccettabile, anche alla luce dell’andamento della violenza maschile contro le donne e delle tragiche conseguenze che il Covid”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here