E’ stata una lunga attività di indagine a far scoprire agli agenti del IX Distretto Esposizione, diretto da Pasquale Fiocco, un traffico di sostanze stupefacenti fra l’Italia e la Moldavia.

L’attività investigativa, effettuata attraverso controlli e appostamenti nelle aree di sosta dei mezzi di trasporto che dall’Italia portano beni e passeggeri nell’est Europa in particolare in Romania e Moldavia, ha avuto il suo epilogo sabato scorso quando i poliziotti in abiti civili nel corso di un servizio di osservazione nei pressi di un parcheggio adiacente la stazione metropolitana “Vitinia” hanno notato   3 uomini che stavano scambiando pacchi con delle altre persone. Hanno così proceduto al controllo dei tre senza tuttavia trovare droga, ma solo denaro contante.  I poliziotti hanno comunque proseguito l’attività investigativa perquisendo il pullman partito dalla Moldavia il 21 e arrivato in Italia il 23 parcheggiato a Castel Fusano, le cui chiavi sono state rinvenute nella macchina di uno dei 3. La droga, cocaina del peso complessivo di 162 gr. pari a circa 1080 dosi è stata trovata nel vano porta oggetti destinato a custodire gli effetti personali degli autisti e più precisamente in due sacchetti, nascosti in un tubo di gomma flessibile, a sua volta occultato in una scatola di cartone.

Al termine degli accertamenti, C.P., 56 anni, N,V., 47 e J.E., 35, tutti originari della Moldavia, sono stati arrestati per traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Sequestrato il pullman e la somma di 2630 euro in contanti rinvenuta nel corso dell’operazione.

Castel Fusano. Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: la Polizia di Stato arresta 3 cittadini moldavi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here