“Lo scorso 12 luglio 2022 Cgil, Cisl e Uil, unitamente alla Fisac Cgil, First Cisl e Uilca Uil, hanno richiesto alla Regione Lazio, nelle persone degli assessori Leodori, Di Berardino e Orneli un incontro urgente per discutere di questioni relative al personale della società Lazio Innova.

In particolare, le Organizzazioni Sindacali avevano indicato aree di criticità quali la mancanza di una contrattazione di secondo livello, la mancata valorizzazione delle risorse umane, la mancanza di un accordo di ricambio generazionale.

In data 28 luglio 2022 e 4 agosto 2022, la Regione Lazio ha assunto – in assenza di un qualsivoglia riscontro alla richiesta di incontro e senza averne informato, neanche a posteriori Cgil Cisl e Uil – due deliberazioni (la Deliberazione 28 luglio 2022, n. 654 e la Deliberazione 4 agosto 2022, n. 679) in materia proprio di organici e di spese per il personale.

Le scriventi, quindi, non possono che stigmatizzare il comportamento altamente lesivo delle regole di corrette relazioni industriali della Regione Lazio e della controllata Lazio Innova chiedendo, al contempo, di essere di essere audite, con la speranza di poter ripristinare – nel più breve tempo possibile – corrette e proficue relazioni sindacali a beneficio delle lavoratrici e dei lavoratori interessati”.

Così in una nota Cgil, Cisl e Uil.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here