“Abbiamo sottoscritto con l’Assessora alla scuola, lavoro e formazione Claudia Pratelli un accordo attraverso il quale sarà sempre possibile all’interno del Comune di Roma, garantire alle alunne e agli alunni con disabilità e BES il servizio educativo per l’autonomia degli alunni con disabilità”.

Così in una nota la Cgil di Roma e Lazio e la FP Cgil di Roma e Lazio.

“In questa fase di propagazione del contagio, che costringe migliaia e migliaia di classi ad adottare la didattica a distanza o la didattica integrata digitale, le alunne e gli alunni con disabilità non hanno potuto usufruire del proprio diritto allo studio e di integrazione sociale e scolastica e centinaia di OEPA hanno perso ore di lavoro e salario – prosegue la nota della Cgil –. Finalmente, con questo accordo saranno rimodulate tutte le ore di assistenza OEPA in caso di sospensione della scuola in presenza e nessuna alunna e alunno con disabilità sarà più escluso dalla scuola, dal diritto allo studio, e nessun lavoratore OEPA perderà settimane di lavoro e di stipendio. Soprattutto attraverso questo accordo è introdotta una importante novità per gli alunni e le loro famiglie: tutte le ore di servizio che non è stato possibile a qualsiasi titolo erogare saranno recuperate nel corso dell’anno scolastico con potenziamento del servizio, centri estivi e centri invernali. Con questo accordo abbiamo fatto un importante passo in avanti nella città di Roma nel campo dei diritti per le alunne e gli alunni che hanno la garanzia di non perdere ore di servizio e la continuità nel rapporto con gli operatori e per gli operatori che svolgono un lavoro straordinariamente importante ma soggetto ad una precarietà mortificante. Ora da subito è urgente mettersi al lavoro per garantire il servizio nel nuovo anno scolastico dopo i pasticci della giunta Raggi sonoramente bocciati dal Consiglio di Stato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here