“Finalmente oggi Città Metropolitana di Roma Capitale ha approvato in via definitiva il proprio bilancio di previsione 22/24. Era l’ultimo miglio da percorrere e siamo arrivati a meta. Usciamo, dunque, dalla gestione in dodicesimi, che di fatto imponeva un blocco all’attuazione degli indirizzi politici della nuova amministrazione. Da subito inizieremo a rilanciare fattivamente l’azione di questo Ente, la cui percezione, tuttavia, sui territori già da mesi è cambiata in maniera determinante, grazie al lavoro svolto da tutta la Giunta e dal Sindaco Roberto Gualtieri”.
Così la consigliera delegata al Bilancio della Città Metropolitana di Roma Capitale, Cristina Michetelli.
“L’approvazione del bilancio è stata accompagnata dal voto favorevole della maggioranza sulle delibere di assestamento e del DUP” prosegue Michetelli. “Voglio anche sottolineare l’importante dibattito politico scaturito da parte di tutti i gruppi consiliari sul ruolo e sull’attuale organizzazione delle Città Metropolitane, nate da una riforma che doveva essere più ampia e che invece è risultata nella sua attuazione   incompleta, con tutte le difficoltà di gestione delle competenze affidate a questo Ente. Città metropolitana di Roma, proprio per il ruolo di primo piano che rivestono la Capitale e il suo sindaco Gualtieri, potrà avviare un lavoro per una proposta di riforma da sottoporre alle altre Città metropolitane e al prossimo Governo”.