Nel 2020 la situazione economico-patrimoniale della Città metropolitana di Roma peggiorerà drasticamente. La riforma Delrio e i tagli lineari hanno prodotto una progressiva riduzione di risorse, indebolendo la capacità finanziaria dell’Ente. Lo anticipa in una nota la stessa Città metropolitana di Roma.

“Quest’anno è previsto un deficit fino a 30 milioni di euro, che finirà per ripercuotersi inevitabilmente sull’equilibrio di bilancio e su servizi fondamentali come la manutenzione degli oltre 2000 km di strade e dei circa 300 istituti scolastici superiori di competenza”, dichiara la sindaca della Città metropolitana di Roma Virginia Raggi.
“Per questo mi sto attivando personalmente con l’Anci e i sindaci delle altre Città metropolitane, gravate dallo stesso problema, affinché si trovino adeguate soluzioni per garantire le funzioni fondamentali come viabilità, edilizia scolastica, ambiente. Siamo riusciti in questi anni a mantenere l’equilibrio di bilancio, con la riduzione della spesa e con l’utilizzo delle misure straordinarie inserite nelle passate manovre finanziarie. Ma ora è urgente intervenire”, conclude Raggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here