Due precarie storiche del Comune di Roma, accompagnate dal nostro dirigente Francesco Iacovone, sono in protesta fuori la location scelta da Gualtieri per fare il punto dopo i primi 100 giorni di giunta, in via di Torre Sant’Anastasia 18.

«’Gualtieri mi devi assumere’ recita il cartello esposto da Irene Germini, Rsu di Roma Capitale e precaria storica. E poi ‘Precaria since 2007’ quello sorretto da Serena Barbarella che ha sulle spalle 16 anni di precarietà – dichiara Francesco Iacovone, del Cobas nazionale – c’è poi la solidarietà per Leonard, migrante torturato in Libia e vittima di caporalato alla Coop di via Laurentina».

«Dopo le promesse elettorali il PD latita sugli argomenti più sentiti dai cittadini. Il lavoro è la dignità che ogni donna è uomo meriterebbero – prosegue il sindacalista – e noi siamo qui per ricordare a lorsignori che le promesse elettorali noi non le dimentichiamo».

«basta riempirsi la bocca con la condizione della donna se il Comune guidato da Gualtieri conta 9.000 maestre precarie. Il Sindaco batta un colpo e assuma per le necessità della città», conclude Iacovone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here