La chiusura parziale dello scalo di Ciampino è un provvedimento per il Codacons abnorme e immotivato, che sta creando pesanti disagi a più di 10mila viaggiatori. Lo denuncia l’associazione dei consumatori, che chiama in causa Enac e Asl.
“Nonostante il problema registrato ieri presso l’aeroporto sia stato risolto già da diverse ore, numerosi voli previsti per oggi sono stati dirottati a Fiumicino, sia in arrivo che in partenza, a causa della chiusura del terminal – spiega il presidente Carlo Rienzi – una situazione che crea disagi ai viaggiatori, circa 10mila quelli coinvolti, secondo le stile del Codacons, e che risulta ingiustificata considerato che non vi sono rischi per la sicurezza degli utenti”.
“Chiediamo all’Enac e alla Asl competente di disporre tutte le misure necessarie per consentire la piena operatività dello scalo entro la giornata di oggi. In caso di ulteriori ritardi nell’apertura del terminal, sarà inevitabile un esposto in procura per interruzione di pubblico servizio, e chiederemo alla corte dei conti di aprire una inchiesta considerati anche i danni erariali e i danni di immagine subito dal nostro paese agli occhi dei turisti stranieri”, Conclude Rienzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here