Il Lazio dai mille volti, avvolto intorno alla maestosità di Roma e punteggiato da minuscoli borghi dal dna artigiano, è protagonista dell’ultimo numero di e-borghi travel, la rivista di viaggi e turismo slow, digitale e gratuita, che accompagna il lettore attraverso borghi, territori e paesaggi italiani, proponendo idee di viaggio e itinerari.

Il coordinamento editoriale dell’iniziativa, che ha acceso i riflettori sul ‘saper fare’ artigiano laziale,  è stato affidato a Confartigianato Lazio, che ha chiamato a raccolta le associazioni di RietiViterboRomaLatina e Frosinone per identificare sui rispettivi territori le lavorazioni artigianali più vitali del mondo del ‘fatto a mano’.

Dalle pagine di e-borghi travel emerge il quadro di territori dinamici in cui artigianato e piccole imprese rappresentano un universo saldamente agganciato al passato ma impegnato a proiettare nel futuro produzioni antiche centinaia di anni, come la lavorazione del corallo in Ciociaria, l’arte orafa sacra nella Sabina o il ferro battuto nel Frusinate. Non c’è elemento naturale in cui gli artigiani del Lazio non abbiano sviluppato capacità magistrali di trasformazione, come nel caso del legno. Mirabili i mobili intagliati di Sora, in provincia di Frosinone, e sempre in quella provincia, i legni traforati di Veroli e Ripi che ricordano quelli di chiese e abbazie. E ancora, le rustiche, ma apprezzatissime madie di Vico (Viterbo) decorate con graffiti a semicerchi concentrici e l’antica tecnica dei bottai che a Carpineto rivive in oggetti di pregio, pipe e anche ombrelli, forse gli ultimi realizzati in Italia. Ma il legno è protagonista anche dell’epopea navale, con i maestri d’ascia dei cantieri navali di Formia (Latina).

Non vogliamo svelarvi tutto, quello dell’artigianato laziale è uno mondo che si rivela per contatto e che si racconta sulle pagine della rivista attraverso l’abilità delle mani degli artigiani che intrecciano, battono, cesellano, cuciono.

>>>Per sfogliare la rivista, clicca QUI

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here