”È giunto il momento che l’Amministrazione torni ad ascoltare le Associazioni che si battono per la vivibilità e la sopravvivenza delle attività commerciali del centro: la situazione è ormai insostenibile ed oltre all’annoso problema del decoro, i nuovi provvedimenti sulla mobilità, se non modificati, porteranno il tessuto produttivo al collasso”. È quanto dichiara in una nota il Commissario di Confcommercio Roma, Luca Tascio.

“La definitiva chiusura della Ztl A1 agli scooter, l’assenza di un adeguato servizio di bus sostitutivi, il prolungamento dell’orario di chiusura della Ztl e la surreale vicenda della chiusura delle stazioni della metro – spiega il Commissario – hanno prodotto una vera e propria desertificazione di quello che dovrebbe rappresentare il biglietto da visita della nostra Capitale: il centro storico”.

“Invitiamo quindi la Sindaca Raggi e l’Amministrazione capitolina – conclude Tascio – a dare ascolto al tessuto produttivo e sociale del centro: a chi ogni giorno, pur tra mille difficoltà, non rinuncia a tirare su la saracinesca e contribuisce alla vitalità e al decoro del “salotto” della nostra Capitale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here