“Contante addio in tre mosse: contro l’evasione spinta al cashless“, titola in prima pagina. Il Sole 24 Ore.  Pagamenti. Cashback, super cashback e lotteria degli scontrini per premiare l’uso di card e app. Il nodo commissioni. Controlli fiscali. Buco di 6,8 miliardi negli incassi 2020. Il recupero punta su adempimenti spontanei e tecnologie.

A pagina 2: “Incentivi in tre mosse a chi paga con app e card”. In arrivo cashback di Stato, super cashback e lotteria degli scontrini per spingere gli acquisti con strumenti tracciabili mentre il Covid-19 frena l’uso del contante. Per avere il rimborso di 150 euro a semestre bastano due transazioni da 30 euro a settimana. Nella prima metà del 2020, +80% nell’uso di smartphone in negozio nonostante il lockdown.

A pagina 3: “Buco di 6,8 miliardi: la lotta all’evasione ora rilancia sul 2021”. Gli incassi delle attività di contrasto scenderanno quest’anno da 15,6 a 8,8 miliardi. Focus sugli strumenti di adempimento spontaneo e su un uso migliore delle tecnologie.

Il governo rilancia e, dopo il “profondo rosso” di meno 6,8 miliardi di euro per gli incassi della lotta all’evasione fiscale nell’anno del Covid-19, punta già nel 2021 alla normalizzazione e al recupero del gettito da controlli e accertamenti, atteso in risalita a 12,5 miliardi. Un livello distante dal risultato del 2019 (15,6 miliardi), ma superiore a quanto indicato per il 2020 nella Nota di aggiornamento del Def che, sulla base delle entrate reali fino ad agosto, stima ora introiti per 8,8 miliardi (livello più basso dal 2008).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here