In una lunga intervista concessa a La Stampa, il Premier Giuseppe Conte si è espresso anche su Cig, bonus e prestiti bancari. Ecco le sue parole: “Cig, bonus e prestiti bancari sono in clamoroso ritardo? Ne siamo consapevoli, ed è per questo che nel nuovo decreto economico adotteremo un meccanismo ancora più accelerato. Alcune erogazioni avverranno sulla base dell’anagrafica già acquisita con il precedente decreto “Cura Italia”: queste somme verranno erogate tramite un semplice click dei sistemi informatici. Vorrei ricordare, comunque, che il 75% delle domande per il bonus autonomi è stato accolto entro fine aprile; sulle restanti l’Inps è in contatto con i beneficiari per risolvere i problemi. Molte Regioni, poi, hanno tardato a presentare le liste dei beneficiari della cassa integrazione in deroga all’Inps. Quanto al “decreto liquidità” nei prossimi giorni solleciterò personalmente i vertici delle banche affinché sorveglino che le istruzioni operative dirette ad attuare le norme del decreto siano osservate in tutte le agenzie: chiederò loro un preciso resoconto delle pratiche trattate e dei finanziamenti erogati. Mi arrivano molte segnalazioni di ritardi applicativi. C’è la garanzia dello Stato: questi ritardi non ce li possiamo permettere. Dobbiamo fare in modo che queste somme arrivino al più presto nelle casse delle imprese”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here