Nella giornata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto Casilino, in collaborazione con gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, dei Cinofili Antidroga e di personale dell’ASL S.I.A.N., hanno effettuato un Servizio ad Alto Impatto Distrettuale in zona Casilino.

Durante il servizio è stata sottoposta ad ispezione amministrativa una struttura ricettiva in via Rocca Forte del Greco dove è stata elevata una sanzione amministrativa  alla titolare per la mancata esposizione del titolo autorizzatorio. Sono state, inoltre, sottoposte a controllo le persone alloggiate e una cliente di nazionalità rumena, risultata sprovvista dei documenti di identità, è stata accompagnata presso gli Uffici di Polizia per l’identificazione. È stato ispezionato altresì  anche un esercizio commerciale in via Casilina dove, a causa delle gravi condizioni igienico sanitarie e strutturali, è stato richiesto il provvedimento amministrativo di chiusura provvisoria. All’interno del frigo congelatore sono stati trovati 10 kg di prodotti alimentari di origine animale confezionati all’estero e privi delle indicazioni in lingua italiana; tutta la merce è stata sottoposta a sequestro amministrativo ed è stata applicata la sanzione amministrativa pari a 3.166,66 euro. 2 clienti dell’attività, rispettivamente di  nazionalità marocchina e moldava, sono stati accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione per la verifica della regolarità del loro soggiorno sul Territorio Nazionale.  Infine, è stata sottoposta ad ispezione, anche un’attività di somministrazione in via Casilina dove,  a causa delle gravi condizioni igienico sanitarie e strutturali è stato richiesto il provvedimento amministrativo di chiusura provvisoria. È stata inoltre contestata la mancata esposizione in luogo visibile al pubblico della prescritta autorizzazione amministrativa ed è stata elevata la sanzione amministrativa  di 308 euro.

Nel corso del servizio, in via San Biagio Platani, un cittadino italiano è stato denunciato in stato di libertà per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale poiché nel corso di un controllo di Polizia in strada, ha cercato di ostacolare i poliziotti impegnati nell’attività di contrasto dello spaccio di sostanza stupefacenti. Gli uomini della Sezione Volanti hanno, inoltre, effettuato un mirato servizio antirapina presso 2 farmacie, 6 esercizi commerciali, 2 istituti di credito e 2 stazioni metro.

L’esito complessivo dell’attività svolta ha consentito di identificare  78 persone, di cui 14 straniere, 22 con precedenti di Polizia. 3 cittadini stranieri sono stati accompagnati presso gli uffici di Polizia per l’identificazione.  35 i veicoli controllati 2 le sanzioni al codice della strada.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here