12 indagati e 19.227 persone controllate. 529 le pattuglie impegnate in stazione, 65a bordo di 118 treni e3 le sanzioni amministrative elevate, questo il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nella settimana dal 11 al 17 gennaio, in ambito regionale.

In particolare nella giornata di martedì 12 gennaio nell’ambito dell’operazione “ Oro Rosso “ per il contrasto dei furti di rame in ambito ferroviario, la Polfer di Viterbo ha denunciato in stato di libertà un cittadino italiano di 67 anni,  titolare di un deposito di materiale ferroso con sede nella cittadina laziale. L’uomo effettuava un’attività di raccolta, recupero e smaltimento di rifiuti speciali senza la prescritta autorizzazione. Sono state quindi sequestrate 43 batterie di grandi dimensioni stoccate irregolarmente.

Nella notte del 13 gennaio gli agenti della Polizia Ferroviaria di Roma Termini hanno  denunciato  un  cittadino  italiano  di 32 anni  per  danneggiamento aggravato  di una vetrina di uno stand di una nota catena commerciale. L‘uomo,  che non voleva passare la notte fuori la stazione, ha pensato bene di infrangere la vetrina per trovare riparo all’interno del negozio.

Nel pomeriggio del  16 gennaio gli agenti della Polizia Ferroviaria di Roma Termini hanno  denunciato  un  cittadino  egiziano  di 30 anni per porto abusivo di armi . L’uomo, fermato per un controllo, è risultato gravato da numerosi precedenti di polizia in materia di armi e stupefacenti. Gli agenti insospettiti dall’atteggiamento dello straniero hanno deciso di approfondire il controllo, rinvenendo  un coltello a serramanico di una lunghezza  di 21cm,  nascosto nella biancheria intima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here