Su indicazione della Regione Lazio, con riferimento all’emergenza epidemiologica da Coronavirus, sono state sospese fino a data da destinarsi tutte le attività ambulatorialisia in regime di Servizio Sanitario Nazionale che in libera attività professionale. Lo comunica in una nota l’Ospedale Pediatrico bambino Gesù di Roma.

Fanno eccezione le prestazioni prenotate con codice di priorità Urgente (U – entro 72 ore) e Breve (B – entro 10 giorni), le prestazioni di dialisi, oncologia (incluse radioterapia e chemioterapia) e i controlli chirurgici e ortopedici post operatori. Resteranno anche attivi, secondo quanto stabilito, anche gli ambulatori dedicati alle attività vaccinali. Sarà inoltre possibile continuare a donare il sangue in Ospedale, dal momento che la donazione del sangue è da considerarsi inclusa tra le “situazioni di necessità” (previste nel D.P.C.M. del 10 marzo) che consentono gli spostamenti. Per prenotare la donazione, collegati al sito.

A partire da mercoledì 11 marzo, dunque, sono sospese tutte le attività prenotate in Ospedale con classe di priorità Differibile (D – Prestazione da eseguire entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per gli accertamenti specialistici) e Programmata (P – prestazione da eseguire senza priorità).

La notizia della sospensione verrà comunicata direttamente agli interessati tramite SMS da parte dell’Ospedale, che provvederà a riprogrammare l’appuntamento appena possibile, ferma restando la possibilità del pediatra di libera scelta, qualora lo reputi necessario, di rimodulare la richiesta con differente classe di priorità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here