“Crescono i casi, tamponi dai privati”, è l’apertura odierna del Corriere di Roma. Nel Lazio, in un giorno, 117 contagiati (724 in totale) e 9 decessi. Regione, allo studio l’ipotesi del test domiciliare. L’emergenza sanitaria. L’assessore D’Amato: aumento previsto, il trend è sotto il 20%. Ragioneria generale del Comune, dirigente risultata positiva.

A pagina 2: “Ora crescono i contagi. I privati: siamo pronti ai tamponi a domicilio”. Covid-19, ieri nuovi 117 positivi e 9 decessi Un caso alla Ragioneria del Campidoglio. L’assessore D’Amato: era previsto, il trend comunque rimane sotto al 20%.

Ieri – si legge sul quotidiano – ha aperto il laboratorio per l’analisi dei tamponi per il rile- vamento del Covid -19 all’ospedale Pertini. Nei prossimi giorni si aggiungeranno alla rete anche quelli del San Filippo Neri e della Asl di Frosinone. A sostegno della «fase 2» della lotta al coronavirus, che prende in considerazione l’ipotesi di estendere i test a tappeto, la Regione starebbe ragionando sulla possibilità di aprire anche ai laboratori privati.

“Noi abbiamo dato la nostra disponibilità. Siamo pronti – ha confermato Mauro Casanatta, direttore generale dell’Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) – basta un cenno e scendiamo in campo”. E in alcune strutture private i dipendenti sarebbero già stati allertati perché la delibera della Regione sarebbe quasi pronta e prevederebbe test domiciliari per i pazienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here