“Dai dati nazionali mancano oltre 6 mila dosi già somministrate nel Lazio. Il commissario Arcuri aveva assicurato che i dati sarebbero stati aggiornati. È paradossale che viene penalizzata una Regione che inserisce i dati in tempo reale perché da anni abbiamo sviluppato l’anagrafe vaccinale regionale. Chiedo ad Arcuri di rispettare l’impegno di allineare i dati e di non penalizzare il Lazio”.

Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here