Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

 

“OGGI SU 26 MILA TAMPONI NEL LAZIO (-3.272) SI REGISTRANO 2.260 CASI POSITIVI (+158), 69 I DECESSI (+11) E +1.253 I GUARITI. IL RAPPORTO TRA I POSITIVI E I TAMPONI A 8% – spiega D’Amato -. La stima del valore RT rimane stabile sotto a 1 (0.8). Se raffrontiamo questo giovedì con i rispettivi giovedì del mese di novembre si conferma un trend in rallentamento poiché giovedì 5 novembre i casi erano 2.735 il 12 novembre 2.686 e il 19 novembre 2.697 casi. Dunque nel raffronto con il primo giovedì del mese abbiamo 475 casi in meno. Bisogna comunque mantenere alta l’attenzione poiché la strada è ancora lunga e serve prudenza anche sul tema della riapertura delle scuole. Nella Asl Roma 1 sono 630 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Trentasei sono ricoveri. Si registrano sedici decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 571 i casinelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Duecentoventicinque sono i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sedici decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 132 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sette sono ricoveri. Si registrano sei decessi con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 76 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 136 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie.Nella Asl Roma 6 sono 239 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquanta i casi con link a casa di cura Villa delle Querce a Nemi. In corso l’indagine epidemiologica. Si registrano tre decessi con patologie. Nelle province si registrano 476 casi e sono ventitre i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 180 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 66, 86, 91 e 98 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 154 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sette decessi di 56, 74, 75, 77, 78, 78 e 92 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 60 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano nove decessi di 84, 85, 85, 85, 89, 90, 91, 94 e 96 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 82 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 94, 98 e 98 anni con patologie” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here