Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“Su oltre 14 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 384 casi in lieve diminuzione, 6 i decessi e 59 i guariti – spiega D’Amato -.

“Nel Lazio diminuiscono lievemente i casi positivi con un elevato numero di tamponi e le terapie intensive sono senza nuovi ricoveri. Le prossime settimane saranno decisive. Roma e il Lazio stanno tenendo meglio di altre realtà, ma non bisogna abbassare la guardia. La rete ospedaliera, pur sotto pressione, al momento sta rispondendo alle esigenze. L’Istituto Spallanzani è al 60% della capacità. Attivati 500 posti di strutture alberghiere assistite per i casi clinicamente guariti e per chi non ha modo di svolgere la quarantena. La priorità è contenere il virus e lavorare sui tracciamenti. Nella Asl Roma 1 sono 50 i casi nelle ultime 24h e si tratta di ventiquattro casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 90 anni. Nella Asl Roma 2 sono 61 i casi nelle ultime 24h e si tratta di ventisette casi con link familiare o contatto di un caso già noto e undici i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano due decessi di 85 e 86 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 40 i casi nelle ultime 24h e si tratta di ventisette contatti di casi già noti e isolati e dodici i casi con link al cluster della RSA Valle dei Casali dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 4 sono 34 i casi nelle ultime 24h e si tratta di quindici contatti di casi già noti e isolati e sette i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Tre i casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Si registra un decesso di 63 anni con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 54 i casi nelle ultime 24h e si tratta di ventotto contatti di casi già noti e isolati e ventisei i casi con link al cluster del Nomentana Hospital dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 6 sono 37 i casi nelle ultime 24h e si tratta di ventidue contatti di casi già noti e isolati. Si registra un decesso di 88 anni. Nelle province si registrano 108 casi e un decesso nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono diciannove i casi e di questi due casi hanno un link con un cluster nella struttura ‘Città di Aprilia’ dove è in corso l’indagine epidemiologica. Un caso ha un link ad un evento politico e sei sono i casi con link familiare o contatto di caso già noto. Si registra un decesso di 86 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano quarantadue casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Viterbo si registrano quarantuno casi e si tratta di sedici contatti di casi già noti e isolati. Tre i casi con link ad una palestra di Nepi dove è in corso l’indagine epidemiologica. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione e uno in fase di accesso al pronto soccorso. Nella Asl di Rieti si registrano sei nuovi casi e si tratta di tre casi con link a cluster della casa di riposo Il Giardino a Concerviano dove è in corso l’indagine epidemiologica e due contatti di casi già noti e isolati”, commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here