“Il governo risponda sulla grave questione sollevata dalla nostra interrogazione che riguarda le mascherine distribuite nelle scuole. Tali dispositivi, di dubbia provenienza, sembrerebbero prodotti da aziende con nessuna esperienza nel settore e non ci sarebbero garanzie sul fatto che il confezionamento e i modelli siano di qualità, come denunciato da esperti di settore e da noi segnalato nell’atto parlamentare. Per quale ragione escludere aziende italiane qualificate dalla produzione di presidi che vengono utilizzati dai nostri figli? Tale tema meriterebbe la massima trasparenza”.
Così la senatrice della Lega Maria Gabriella Saponara, capogruppo in commissione Cultura a Palazzo Madama e prima firmataria dell’interrogazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here