L’assessore agli enti locali e al turismo della Regione Lazio Valentina Corrado (M5S) è intervenuta ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

 

Sull’ingresso del M5S in giunta regionale. “Oggi più che mai la politica è chiamata ad affrontare con lungimiranza questa sfida di ricostruzione e rinascita del Paese, si tratta di un percorso duro che comporta una forte responsabilità che non può essere sorretta da un’unica forza politica –ha affermato Corrado-. Credo vada riconosciuto al Presidente Zingaretti che un percorso del genere può essere fatto solo attraverso la collaborazione tra le forze politiche. Vedo in questo percorso anche la capacità di Pd e M5S di fare un passo indietro rispetto alle reciproche differenze, per fare un passo in avanti per il bene della comunità. Ci si sta concentrando sugli obiettivi che ci accomunano e che sono sfociati in un documento programmatico importante”.

 

Sull’alleanza PD-M5S a livello nazionale. “Il percorso nel Lazio è in continuità con la stagione che si è avviata a livello nazionale. In un momento storico del genere, il M5S per sua natura politica propositiva non poteva trincerarsi dietro un recinto di protesta, fatto di mera opposizione becera che non porta risultati ai cittadini. Limitarsi a dire che esiste un problema senza rimboccarsi le maniche per risolverlo, non aiuta i cittadini. Siamo stati eletti dai cittadini per tradurre le criticità in soluzioni, siamo sempre stati visionari da questo punto di vista. Oggi abbiamo l’opportunità rispetto a questo percorso nuovo di progettare il Paese e la nostra Regione, essendo artefici di un processo di innovazione e transizione”.

 

Sul mancato voto su Rousseau. “Siamo in una fase di revisione dei rapporti con la piattaforma Rousseau e non ci è stata data la possibilità di poter far votare i nostri iscritti. Mi auguro che questo nodo si sciolga presto, in modo tale da procedere con una votazione, seppur postuma, il cui risultati sicuramente rispetteremo. Il tema però è più ampio, dare al M5S la possibilità di utilizzare sempre questo strumento quando ci sono decisioni così importanti da prendere”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here