Si è appena concluso un incontro in videoconferenza tra la Regione Lazio e i rappresentanti delle associazioni di categoria degli albergatori del Lazio, Federalberghi, Confesercenti e Unindustria, per reperire fino a 3.000 posti letto. La Regione Lazio potrà quindi ospitare presso le strutture alberghiere idonee i casi positivi asintomatici che non hanno bisogno di specifica assistenza sanitaria ma che sono impossibilitati a trascorrere il periodo di isolamento presso le proprie abitazioni.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here