Dopo il cane impazza la moda del gatto. Non stiamo parlando di animali domestici, ma di criptovalute. Negli ultimi mesi, infatti, è salito alla ribalta della cronaca Dogecoin, una moneta virtuale che ha come simbolo un cane shiba inu e che sarebbe nata per scherzo da un meme nel 2013, fino a diventare oggi una delle criptovalute più acquistate in Italia e nel mondo. Merito non solo di una comunità molto attiva su tutte le piattaforme social e sui programmi di messaggistica, ma anche grazie ai tweet di Elon Musk, patron di Tesla, uno dei più grandi sostenitori di Dogecoin.

Negli ultimi giorni, però, si sta affacciando nel volubile panorama cripto un altro simpatico animaletto che sta catturando la simpatia di piccoli e grandi investitori: si tratta di Catge, criptomoneta che ha come simbolo un gatto e che promette di emulare il successo di Doge. In pochi giorni, infatti, ha superato i 2,5milioni di marketcap ed il suo grafico è in continua ascesa. Nelle ultime 24 ore ha registrato un + 30%. A rendere ancora più popolare il gatto Catge a suon di tweet, un po’ sulla falsariga di Elon Musk, è Francesco Facchinetti, conduttore televisivo, cantante e disc jockey, figlio del tastierista dei Pooh Roby Facchinetti.

“CATGE SFONDA I 2 MILIONI. PER CHI SI È FIDATO…SONO FELICE PER VOI”, ha cinguettato nelle ultime ore Francesco Facchinetti, che ha anche parlato della sua fortunata esperienza con le criptovalute e in particolare con i dogecoin:I #dogecoin mi hanno fatto guadagnare di più di tutto quello che ho guadagnato in vita mia! Il tutto in 4 mesi…FOLLIA”.

Ora Facchinetti è passato dal cane al gatto, ma ci ha tenuto a lanciare un messaggio che invita alla cautela: “Pensare di diventare ricco in un giorno con le CRYPTO è come pensare che Dj Francesco possa tornare a cantare”. 

Insomma, come tutti i canali di investimento, anche il mercato delle criptovalute presenta i suoi rischi e va approcciato con la dovuta prudenza.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here