“Cinema, teatri e mondo dello spettacolo dal vivo hanno vissuto in questi due anni una crisi senza precedenti. Servono interventi straordinari di sostegno per rilanciare un settore fondamentale della nostra industria culturale, coinvolgendo tutti i livelli istituzionali, dal governo del Paese agli Enti locali, insieme alle associazioni di rappresentanza del mondo dello spettacolo”. Lo sostiene Davide Bordoni, consigliere e candidato della Lega Salvini Premier all’Assemblea Capitolina.
“Azzeriamo le tasse locali e proviamo a incentivare fiscalmente l’acquisto degli abbonamenti per giovani e famiglie. Va garantita la continuità delle indennità previste per i lavoratori dello spettacolo, si possono dare agevolazioni per le imprese culturali che investono nel debutto di giovani attori e registi e artisti emergenti, offrendo concessioni gratuite degli spazi comunali per le produzioni più piccole,” continua Bordoni. “La cultura in presenza non è morta, gli spettacoli dal vivo non sono finiti. Dobbiamo letteralmente riaccompagnare per mano il pubblico nelle sale cinematografiche e nei teatri – spiega Bordoni – con una forte iniziativa di comunicazione pubblica all’insegna della sicurezza e della promozione culturale”, conclude Bordoni.