L’Associazione Culturale Itinera ha comunicato il programma delle attività culturali per il mese di maggio. Di seguito il calendario degli appuntamenti.

Tutte le visite sono a prenotazione obbligatoria su info@itinera.biz

www.itinera.biz per il programma completo (visite, viaggi culturali, gite)

 

Sabato 1 ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
LA CARTIERA LATINA. L’attuale sede dell’Ente Parco Appia Antica è tra i pochi impianti industriali sopravvissuti nella città di Roma; struttura unica nel suo genere ed eccezionale per la posizione strategica a metà strada tra Porta S. Sebastiano e la chiesa del Domine Quo Vadis. È stato uno dei più grandi stabilimenti di produzione di carta del Centro Sud, chiusa definitivamente nel 1985. Una struttura industriale immersa in un contesto archeologico e paesistico di grande pregio.
App. in via Appia Antica 42. Contributo € 7,50.

 

Domenica 2, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
IL CAMPIDOGLIO. Passeggiata alla scoperta dei resti archeologici tuttora visibili (Tabularium, Insula, Tempio di Giove Capitolino, etc.) “mimetizzati” tra le celebri costruzioni di età medievale, rinascimentale e barocca. Il centro religioso e politico della città, dalla Roma repubblicana ai nostri giorni.
App. ai piedi della scalinata del Campidoglio. Contributo € 7,50.

 

Domenica 2, ore 16.30 (Dott. G. Marone)
GLI OBELISCHI EGIZI DI ROMA ANTICA. Passeggiata tra gli antichi monoliti di granito, alcuni provenienti dall’Egitto, altri copie realizzate a Roma su modelli africani, che fin dall’epoca di Augusto abbelliscono la città di Roma. La loro origine, il significato e la storia del loro ritrovamento.
App. in piazza della Minerva, sotto l’obelisco. Contributo € 7,50.

 

Sabato 8, ore 16.00 (Arch. M. Eichberg)
IL COLLEGIUM RUSSICUM. Istituto eretto nel 1929 da papa Pio XI con l’annessa chiesa di S. Antonio Abate, oggi della comunità russa. Del 1308 ma restaurata nel Settecento, presenta un particolare aspetto orientale e conserva affreschi cinquecenteschi, frammenti dell’antica S. Andrea Cata Barbara e un mosaico romano.
App. in via Carlo Alberto, angolo via Carlo Cattaneo. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Domenica 9, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
LE MURA DI ROMA (III parte). Passeggiata presso uno dei tratti meglio conservati delle Mura Aureliane: da Porta Pinciana a Porta Nomentana. Ripercorreremo la storia delle mura della città attraverso la lettura delle evidenze archeologiche emergenti: Porta Pinciana da cui usciva la via Salaria Vetus, Porta Salaria presso cui si conserva la tomba del fanciullo Q. Sulpicius Maximus, Porta Nomentana nei pressi della rinascimentale Porta Pia.
App. in largo F. Fellini (via Veneto). Contributo € 7,50.

 

Domenica 9, ore 17.00 (Dott.ssa L. Falconi)
LE PIAZZETTE “DE’ NOANTRI”. Viaggio nel folklore per scoprire arte, aneddoti e personaggi di Roma scomparsa. Le piazzette di S. Eustachio, dei Caprettari, dei Massimi, della Pollarola, fino a S. Barbara dei Librari, sorte con spontaneità per ospitare mercati, osterie e botteghe di artigiani.
App. in piazza di S. Eustachio, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50.

 

Sabato 15, ore 17.00 (Dott.ssa L. Falconi)
PASSEGGIATA DEL GELSOMINO, ALL’OMBRA DEL CUPOLONE. La stazione ferroviaria di S. Pietro venne realizzata dall’Italia dopo i Patti Lateranensi del 1929. Oggi al posto del vecchio binario c’è una suggestiva e panoramica passeggiata tra piante di gelsomino. Il tunnel di raccordo tra i due stati non è più praticabile ma resta la testimonianza storico/artistica di questo spazio. Un’occasione per conoscere uno luogo poco noto.
App. in via della Stazione di S. Pietro, davanti alla stazione. Contributo € 7,50.

 

Domenica 16, ore 10.30 (Arch. M. Eichberg)
S. GIORGIO IN VELABRO. L’antica diaconia sorta nei pressi dell’Arco romano degli Argentari. Il rifacimento del VII secolo e lo splendido portico medievale. La chiesa restituita ai romani dopo il disastroso attentato. Nel catino absidale “Cristo, la Vergine e i Santi Giorgio, Pietro, Sebastiano”, affreschi attribuiti a Pietro Cavallini, [XII secolo] in alcune parti ritoccati nel 1500.
App. in via del Velabro, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Domenica 16, ore 17.00 (Dott. G. Marone)
LA SUBURA. Passeggiata per le stradine dell’antico e popolare quartiere di Roma, la via dell’Argiletum e il Clivus Suburanus che dalla valle del Foro salgono verso l’Esquilino. Alla scoperta di un angolo della Roma antica attraverso edifici ancora visibili e descrizioni tramandatici dagli autori latini.
App. in largo C. Ricci, sotto la torre dei Conti. Contributo € 7,50.

 

Venerdi 21, ore 10.15 (Dott. V. D’Angelo)
S. CALLISTO. Occasione unica per visitare la piccola chiesa nel cuore di Trastevere, abitualmente chiusa al pubblico. Di antiche origini, è sorta sul luogo dove papa Callisto I dimorava e trovò il martirio. Sede di titolo cardinalizio, venne riedificata nei primi anni del XVII secolo e custodisce, all’interno, opere di Pier Leone Ghezzi e un dibattuto altare riferito a Bernini.
App. in piazza S. Maria in Trastevere, presso la fontana. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Sabato 22, ore 10.30 (Dott.ssa E. Zappacosta)
S. FRANCESCO A RIPA. La chiesa può vantare il privilegio di aver ospitato S. Francesco nei suoi soggiorni romani. All’interno interessanti soluzioni di barocchetto romano e, oltre a pitture di Ricci, Salviati, Muratori, Chiari, la straordinaria “Beata Ludovica Albertoni”, scultura di Bernini. Eccezionalmente visitabili la cappella con le spoglie di Giorgio de Chirico e, nel convento, il prezioso armadio delle reliquie intarsiato e animato da meccanismi automatici.
App. in piazza S. Francesco d’Assisi, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Sabato 22, ore 16.30 (Arch. M. Eichberg)
LA CASINA VAGNUZZI. Realizzata restaurando il cosiddetto “casino del Monte”, risalente al XVI secolo, la costruzione fu rimodernata nel 1810 dal Valadier, su incarico di Stanislao Poniatowski e, tra il 1825 e il 1844, il nuovo proprietario Luigi Vagnuzzi, ordinò all’architetto Luigi Canina di ingentilire la palazzina per farla divenire una villa di campagna. Visiteremo nel giardino all’inglese la camera egizia con le decorazioni a grottesche. Seguirà una passeggiata lungo via di Villa Giulia alla scoperta di ville e casini.
App. in via Flaminia 118. Contributo € 7,50.

 

 

UNA DOMENICA A….

Domenica 23 (Dott. B. Mazzotta)
TERRACINA E SPERLONGA. Numerose sono le testimonianze archeologiche dell’antica Anxur dei Volsci e della colonia di Terracina fondata nel 329 a.C. dai Romani. Visiteremo il teatro (in fase di scavo e valorizzazione), il Museo Archeologico, la piazza del foro, il Capitolium e i resti delle mura. Una suggestiva salita ci porterà alla scoperta del Tempio di Giove Anxur, posto in cima a Monte S. Angelo con affaccio panoramico sul mare. Ci sposteremo a Sperlonga per la visita del Museo archeologico col maestoso gruppo scultoreo di Ulisse che acceca Polifemo e della Villa dell’imperatore Tiberio costruita su terrazza digradanti sul mare.
App. ore 7:30 in piazzale Appio, angolo via Magna Grecia (accanto Magazzini COIN).
Contributo € 50,00, comprensivo di bus GT + visite. Ingressi € 13,00 circa. Pranzo libero. Rientro ore 19:00 circa.                                                                          prenotazione entro giovedi 20

 

Domenica 23, ore 16.30 (Dott.ssa E. Scalia)
IL RESTAURO DELLE TELE DI S. MARIA DEGLI ANGELI. Terminati i restauri, finalmente la possibilità di ammirare le titaniche settecentesche tele della celebre basilica romana con la preziosa meridiana. La storia della chiesa dall’opera di Michelangelo, che trasformò alcuni spazi delle terme di Diocleziano, alle modificazioni settecentesche opera, soprattutto, del Vanvitelli in occasione del Giubileo del 1750.
App. in piazza della Repubblica, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50.

 

Sabato 29, ore 10.30 (Arch. M. Eichberg)
VILLA MAZZANTI A MONTE MARIO. La residenza, sorta alla metà del secolo scorso sul versante orientale della collina, ha mantenuto gran parte del giardino all’inglese, con architetture e fontane, nella sua originaria sistemazione. Il panoramico Casino restaurato conserva le decorazioni policrome ad affresco nella facciata e nella scenografica loggia di stile neoclassico.
App. in via Gomenizza, angolo piazzale Maresciallo Giardino. Contributo € 7,50.

 

Domenica 30, ore 10.30 (Dott.ssa E. Zappacosta)
CARAVAGGIO A S. AGOSTINO E A S. LUIGI DEI FRANCESI. Il genio di Caravaggio si esprime in due chiede romane: a S. Agostino la famosissima e scandalosa “Madonna dei Pellegrini”, a S. Luigi dei Francesi soprattutto la rivoluzione caravaggesca della Cappella Contarelli: la prima commissione pubblica ricevuta dal Merisi, in cui dimostra al mondo intero la sua perizia tecnica e il suo estro.
App. in piazza S. Agostino, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Domenica 30, ore 17.00 (Dott. B. Mazzotta)
I SOTTERRANEI DI S. CECILIA. Sotto la chiesa di Trastevere alcune interessanti strutture di età romana relative ad un edificio utilitario (horreum) di età repubblicana e ad una casa privata. Le strutture mostrano rifacimenti di età imperiale dal II al IV secolo.
App. in piazza di S. Cecilia, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50 + ingresso € 2,50.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here