È stato pubblicato il nuovo Avviso pubblico regionale da 950 mila euro per il sostegno a progetti di Valorizzazione del patrimonio culturale attraverso lo Spettacolo dal vivo.

Ad annunciare la notizia il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che aggiunge: “Un altro strumento efficace per valorizzare e promuovere le eccellenze della nostra regione attraverso eventi culturali di ogni tipo. Spettacoli, concerti, rassegna e in generale iniziative in grado di produrre socialità e aggregazione nelle comunità, anche più piccole, del Lazio. Con questo bando mettiamo a disposizione di associazioni, fondazioni, società e tutti quei soggetti giuridici privati quasi un milione di euro perché, con lo spettacolo dal vivo, possano animare la vita dei piccoli centri del territorio”.

Il bando sostiene spettacoli, concerti, festival, rassegne, performance in grado di promuovere le bellezze del Lazio, ravvivando la vita culturale e sociale delle comunità locali e rafforzandone la visibilità attraverso la promozione identitaria dei luoghi.

I beneficiari del bando potranno essere enti locali, enti di gestione delle aree naturali protette, enti pubblici regionali che operino per favorire la valorizzazione del patrimonio storico-artistico della regione, organi e istituti del Ministero della Cultura competenti.

Potranno inoltre partecipare associazioni, fondazioni, società, cooperative, consorzi e tutti quei soggetti giuridici privati (dunque non le persone fisiche) che operino prevalentemente nell’ambito dello spettacolo dal vivo.

I vincitori potranno ricevere un contributo fino a 30 mila euro per i progetti presentati in forma singola e fino a 70 mila euro per progetti presentati in forma di partenariato o da soggetti aggregati istituzionalmente, come ad esempio le Unioni di Comuni. Il contributo regionale non potrà superare l’80% dei costi ammissibili.

L’intervento è suddiviso per specifiche aree del territorio laziale. I progetti dovranno essere infatti realizzati: nelle Città d’Etruria, ossia il patrimonio del Sito UNESCO delle Necropoli etrusche di Cerveteri-Tarquinia, del Parco archeologico di Vulci, dei  siti di Pyrgi e di Veio; nelle Ville di Tivoli, quindi centro storico, Villa Adriana e Villa D’Este, ma anche Villa Gregoriana e il Santuario di Ercole vincitore; nelle Città di Fondazione come luoghi del contemporaneo; lungo Cammini della spiritualità e dunque Via Francigena, Cammino di Francesco e Cammino di San Benedetto. E ancora, nei Sistemi di Ostia Antica e Fiumicino e quello della Via Appia Antica, in tutti i luoghi del progetto regionale “Arte sui cammini”, oltre che nei beni accreditati nella Rete regionale delle Dimore storiche della Regione Lazio, comprese le Ville Tuscolane.

La domanda di contributo dovrà essere inviata tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo spettacolodalvivo@regione.lazio.legalmail.it, entro e non oltre le ore  23,59 del 4 agosto 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here